Musica e poesia

La nostra musica nasce dalla ricerca dei suoni naturali in primo luogo e dalla loro applicazione al repertorio che andiamo scegliendo accuratamente per illustrare diversi periodi storici.

Scarica gratuitamente il cd

Siamo particolarmente orgogliosi di questa sezione perchè, oltre a ricollegarci direttamente con una straordinaria esperienza artistica come la Scuola poetica siciliana, ci permette di rendere veramente, autenticamente giullaresco (dunque genuinamente medievale) il nostro spettacolo.

Nel Medioevo infatti non era concepita una performance puramente musicale, ma questa era inserita in una cornice, sacra, profana, comunque un occasione composita, cui non vogliamo rinunciare proponendo spettacoli astratti fuori contesto.

Il giullare era innanzitutto poeta, narratore, affabulatore e anche musicista.

Jacopo da Lentini, inventore del Sonetto come forma di composizione poetica, è l'autore da noi più frequentato, ma anche i messinesi Guido delle Colonne e Stefano Protonotaro.

La freschezza e la intramontabile “attualità” di alcune di queste composizioni ci hanno spinto a metterle in musica, com'era in uso all'epoca.

Un posto a sé merita il famoso Contrasto di Ciullo d'Alcamo, uno dei monumenti più antichi del Volgare italiano, dopo il Cantico delle creature.

Lo realizziamo nella lezione originale, con minimi adattameenti, sottolineando tutto il gusto delle battute ardite e piccanti, delle situazioni divertenti e talvolta paradossali che le 32 stanze del Contrasto vanno delineando, fino alla conclusione “a sorpresa”.

Musiche diverse e altre scene sono intervallate ad arte per alleggerire e arricchire di colore e tensione il concitato dialogo tra i due improbabili amanti.

Giovanni Boccaccio con le novelle del Decameron, ci ha lasciato quadri vivissimi di vita quotidiana medievale. Vi abbiamo attinto, mettendo in scena due novelle: Alibech diviene romita... (novella II, giornata X) e la Novella VIII, giornata VIII.

Con pochissimi oggettti scenici, gestualità essenziale e brevi interventi musicali prendono vita questi spassosi racconti anche con la partecipazione attiva di persone del pubblico, chiamate a interpretare alcuni personaggi.

Il linguaggio è quello originale, con tagli e piccoli adattamenti che non alterano il complesso della narrazione.

Virtual Tour

      image preview  

Music Teory